Non sono gli autoferrotranvieri a decidere il servizio di natale e capodanno.

Dare nome alle cose.

Non sono gli autoferrotranvieri a decidere il servizio di natale e capodanno.

Non sono gli autoferrotranvieri che strumentalizzano un diritto acquisito, come la donazione sangue o la legge 104.

Gli autoferrotranvieri sono persone maledettamente serie e responsabili che svolgono il loro turno di servizio ordinario e si rendono disponibili anche per turni a straordinario.

Gli autoferrotranvieri sono lavoratori che lasciano la propria famiglia alle 15 per raggiungere l’autobus il 25 dicembre e che non consumano alcolici nemmeno la vigilia di Natale se alle 23.30 sono chiamati in rimessa per lo svolgimento del servizio notturno.

Assurdo l’attacco alla categoria da parte di Fabrizio Mossino, assessore alla Cultura nel Municipio XI.

Allucinanti le accuse che Alessandro Onorato (Lista Marchini) fa al nostro sindacato. Nessuna propaganda nei confronti del M5s. C’è solo una convergenza di idee per quel che riguarda il trasporto pubblico dal momento che loro stessi e le loro famiglie ne usufruiscono e mostrano l’umiltà di dialogare con i lavoratori ascoltandone proposte e suggerimenti.

Di questo è tanto altro si è parlato a radio Niccolò Cusano.

Author: Micaela Quintavalle

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *