atac – Smentita del titolo dell’articolo di NEXTQUOTIDIANO.IT

Roma, 5 Luglio 2018

Nessuna reintegrazione per Micaela Quintavalle.

Denota notevole superficialità e gravissima falsità il titolo dell’articolo pubblicato dalla testata www.nextquotidiano.it del 4 Luglio 2018.

Il Segretario Nazionale di Cambia-Menti M410 Micaela Quintavalle non ha ottenuto nessuna “reintegrazione” in ATAC Spa per il tramite del Movimento 5 Stelle (“reintegrazione”, termine atecnico oltretutto usato dal giornalista, considerando che non è stato mai formalizzato un licenziamento!).

Notizia titolo fuorviante e falsa, gravemente infamante e disonorevole per la nostra Rappresentante sindacale, Segretario Nazionale e, soprattutto, notizia titolo oltraggiosa per tutto il nostro Sindacato, che lavora ogni giorno a sostegno dei suoi iscritti e non iscritti.

L’incontro avuto al Campidoglio pochi giorni fa avrebbe potuto “mediare” e “conciliare” una situazione incresciosa tra Micaela Quintavalle e ATAC Spa. Il tentativo non ha sortito alcun effetto.
Il contesto e le circostanze in cui si è verificato questo episodio strumentalizzato e ingigantito dovrebbero fare riflettere un pò tutti. C’è una lavoratrice che nell’esercizio delle sue funzioni sindacali ha subito una gravissima ritorsione discriminatoria da parte aziendale; questo sindacato da anni denuncia le condizioni di stress e di pericolo in cui devono lavorare gli Autoferrotranvieri di ATAC Spa: aggressioni fisiche e morali continue; condizioni dei mezzi degne di una città sottosviluppata, arretrata e ai margini della civiltà. Ogni nostro tentativo di denuncia alle istituzioni e all’azienda non ha mai ricevuto una risposta nè formale nè coi fatti: anzi, le cose sono peggiorate nell’indifferenza generale di amministrazioni e manager che si sono succeduti negli anni. Le notizie di ogni giornale hanno reso evidente il pessimo stato di questa azienda, “saccheggiata” da anni (Vedasi Parentopoli, ecc, ecc).

Il Segretario Nazionale Micaela Quintavalle ha preso parte alla trasmissione d’inchiesta LE IENE e questo ha suscitato scandalo in azienda: come dire, la causa di tutti i mali e dell’immagine devastata di questa azienda è riconducibile a Micaela Quintavalle che va immediatamente espulsa, allontanata, perchè lede l’immagine aziendale, a nulla rilevando le sue funzioni come Rappresentante sindacale.
Parte della attuale amministrazione capitolina è consapevole dei disastri che vivono gli Autoferrotranvieri ogni giorno e, per questo, la loro sensibilità verso il malessere denunciato dai lavoratori stessi li ha portati ad un avvicinamento alla “questione Quintavalle”. Per il resto, nessun compromesso accettato da Cambia-Menti M410, per nessuna ragione, nè tanto meno da Quintavalle.

Associare questo sindacato al Movimento 5 Stelle inizia ad essere un’idea azzardata e fastidiosa. Vero che il Segretario Nazionale ha “sponsorizzato” i 5 Stelle; vero che il sindacato ha puntato ai 5 Stelle nelle precedenti elezioni comunali a Roma per tentare un vero cambiamento ma è anche vero che in questo sindacato ogni iscritto conserva la sua sacrosanta libertà di pensiero, di opinione e di scelta e, infatti, annovera lavoratori dalle più variegate idee politiche ed ideologiche. Sì, proprio così. Questo sindacato è fatto di uomini e donne liberi e punta esclusivamente alla tutela dei lavoratori e del lavoro quale condizione massima per una vita libera e dignitosa.

Quindi NEXTQUOTIDIANO potrebbe piuttosto concentrare la sua attenzione sui reali problemi dei lavoratori senza fuorviare l’attenzione su altri fatti e soprattutto senza dichiarare il falso!

Lo sciopero è stato indetto per venerdi 6 Luglio 2018 nell’ambito di una vertenza collettiva che rimarca ancora una volta i grandi problemi di sempre e mai risolti per il bene degli utenti e dei lavoratori.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *