ATAC: Aggressioni, la sicurezza non è un optional – CAMBIA-MENTI M410 attende risposte!

Lavoratrici e lavoratori di nuovo sotto attacco nelle periferie. Le c.d. “linee a rischio” tornano a far parlare di loro. L’attenzione non si focalizza su episodi legati agli orari dei mezzi pubblici, ma ad atti di vandalismo che hanno ripercussioni sulla sicurezza e l’incolumità degli autisti di bus e dei passeggeri a bordo. L’ultimo caso, senza tralasciare i recenti atti di Ostia sulle linee 01 e 04, riguarda le linee 20 Express che serve il capolinea della stazione Anagnina con il quartiere di Tor bella monaca e 058 che collega il capolinea di Birolli con quello di Raimondi passando per via dell’archeologia. Biglie di ferro e vetri rotti. Questo è il risultato dell’ultimo atto criminale di qualche notte addietro che ha visto coinvolti gli autobus che transitavano su via dell’archeologia. Sarebbe opportuno che prefettura, Comune e Atac debellassero l’insorgere di questi episodi con misure drastiche e rispondenti più alle esigenze di lavoratori e cittadini piuttosto che garantire inutilmente chilometri e mandare in riparazione beni della comunità pedissequamente danneggiati. Alla luce di questo ricordiamo alle lavoratrici e ai lavoratori che se viene meno il presupposto della sicurezza sul posto di lavoro con grave rischio per l’incolumità di chi si trova nelle suddette circostanze possiamo adottare misure “eccezionali” come da risposta pervenutaci tempo addietro dalla Commissione di garanzia.

Risposta commissione garanzia e lettera Cambia-menti M410

img_7173

Author: Cambia-menti M410

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *