Assemblea in Cotral

arton49

Cambia-Menti M410 non si impone.
Cambia-Menti M410 non è una Organizzazione Sindacale nata per sete di potere.

Cambia-menti M410 è oggi una realtà tangibile e percepibile voluta, sognata e realizzata esclusivamente da AUTOFERROTRANVIERI stanchi di vedere annientato ogni diritto, ogni bisogno, ogni esigenza.

Cambia-Menti M410 si reca dove gruppi di lavoratori si lasciano invadere e pervadere dal desiderio di portare anche nella loro azienda questa idea.

È con questo progetto che venerdì 6 novembre siamo andati in via Alimena, sotto la sede amministrativa di Cotral s.p.a., l’azienda che gestisce i trasporti pubblici della regione Lazio.

Ad attenderci uno sparuto gruppetto di lavoratori e le forze dell’ordine come sempre chiamate per controllare le nostre pacifiche riunioni piuttosto che essere impiegate per problematiche più serie e al servizio dei cittadini.

Dalle finestre pletore di amministrativi si affacciavano incuriosite, senza partecipare, senza mischiarsi.

Qualcuno di loro scende, ma in linea di massima troppo diversi sono gli interessi e le problematiche di chi monta su Marte e smonta su Venere, va a dormire alle 19 per essere sveglio alle tre della notte, o rincasa quando tutta la sua famiglia dorme senza conoscere giorni di festa o ricorrenze familiari.

Anche in Cotral s.p.a. le problematiche che riguardano i colleghi sono le stesse.

Regione che giri, azienda che studi, medesime problematiche che trovi.

Immensa carenza di personale viaggiante, una flotta degli autobus che e’ molto vecchia, come espressamente riportato anche dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, sicurezza sul lavoro scritta solo sui manuali della legge 81-2008 e da anni anche per loro nessun rinnovo di contratto e attesa che tra poco lo spettro del gettone di presenza arrivi con tutta la sua irruente violenza.

In Atac si chiama accordo del 17 luglio, Era 1 e Era 2. In tutte le altre città d’Italia ha nomi differenti.

Ma modificando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia.

Tutto è basato sulla produttività.

Ti pago se vieni a lavorare.

Poco importa se la tua assenza sia dovuta a dover accudire un genitore o un fratello disabile, a svolgere un dovere sociale come la donazione sangue o ad usufruire di un diritto come la parentale. Chi se ne frega se hai la febbre o il ciclo mestruale. Talune assenze fanno si che la quota variabile della retribuzione (la c.d. contrattazione di secondo livello) sia soggetta a decurtazione.

Tra i ragazzi presenti alla riunione ci colpisce l’onesto scetticismo di una collega nonché giovane mamma.” Perché dovremmo fidarci di voi?”.

Già perché?

Noi non ce l’abbiamo la risposta.

Abbiamo il desiderio senza essere portatori di assoluta certezza, che tra noi ci sia solo gente onesta e siamo assolutamente consapevoli che persone serie esistano anche in altri sindacati, ma non abbiano libertà di movimento.

È il sistema a bloccarli.

Qualche agevolazione e favore poi fanno il resto.

E l’annientamento del lavoratore e della categoria in assoluto, come negli ultimi trenta anni, continuano a fare il tutto.

Un anziano ci ha detto ” ora parlate bene, ma chi ci assicura che un domani non vi vendiate come gli altri?”.

Domanda plausibile.

La risposta è una ed incontrovertibile.

Perché lavoriamo al fianco di coloro che tuteliamo.

Perché sindacato lo facciamo nel nostro tempo libero.

Perché Cambia-Menti M410 è un progetto nato dal niente ma con la voglia di risvegliare una categoria anestetizzata da chi dovrebbe difenderla veramente.

Siamo qui.

Con la speranza di riuscire ed il terrore di fallire.

Perché l’Autoferrotranviere ancora non ha abbastanza fame.

Ancora guarda il suo piccolo orto senza volgere lo sguardo allo spettro della privatizzazione.

Ancora non lotta per il futuro dei figli che ha o che intende generare.

Questo abbiamo risposto ai colleghi di Cotral s.p.a.

Se la vostra situazione lavorativa vi piace e vi soddisfa Cambia-Menti M410 da voi non ha motivo di esistere.

Ma se ad accomunarci sono le stesse esigenze che ci legano alle decine di città che si stanno avvicinando a questa realtà allora doveroso è lavorare a testa bassa per un unico scopo che in troppi sembrano aver dimenticato: il bene comune.

Organizzazione Sindacale Autoferrotranvieri – Cambia-menti M410

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *